Quando una società ha bisogno di un film?

Non è facile catturare l’attenzione. Ogni giorno riceviamo costantemente tonnellate di informazioni che selezioniamo rapidamente, cercando di scegliere la più importante di loro. Le emozioni giocano un ruolo chiave che dovrebbe essere estratto nel più breve tempo possibile. E quale miglior stimolatore di un video; dove Immagini, colori e suoni sono presenti in un unico posto.

Immagina di guidare un ascensore dal piano terra al quinto piano con un investitore che può aiutarti a sviluppare il tuo business. Hai una grande idea, ma hai solo bisogno di una persona come lui. È la tua occasione, solo pochi secondi, durante i quali devi presentarti e spiegare il valore che presenti. Come ti presenterai? Come organizzi le informazioni? La metafora dall’ascensore è tradotta nella realtà dalla realtà online, un processo informativo che passa veloce e di cui ci rimane poco in memoria.

L’Industria e il video: sorprendentemente una buona accoppiata.

I film dedicati a servizi turistici, beni di largo consumo e prodotti per bambini sono evidenti. Belle storie a dipingere emozioni, entusiasmanti, ma anche storie molto soggettive per ogniuno di Noi perchè raccontano uno stato di necessità.

Spendiamo invece due parole in merito al lavoro che c’è dietro; all’industria che fa il lavoro più tecnico e nascosto agli occhi del pubblico, alle persone che realmente realizzano il nostro stato emozionale. E’ forse questo meno interessante? Se pensiamo bene un buon filmato racconta allo stesso modo il prodotto con una diversa visuale: la realtà di fatto che la cura e la sapienza con cui viene realizzato il prodotto o servizio ha un aspetto umano o tecnologico, questo dipende dalla storia, e lo stato di necessità arriva da ciò che viene mostrato.

Il video è in grado di restituire in modo semplice gli aspetti emozionali. Possiamo rapportare il lavoro nelle sue diverse forme, investimento, progresso e tecnologia, pubblica utilità o prodotto di largo consumo tutti uniti da un fattore comune, il lavoro che c’è dietro. Grazie alle immagini possiamo rendere vivo i pensieri e le fantasie dei nostri interlocutori e fare in modo che qualsiasi lato della nostra produzione sia raccontata con le giuste “parole”.

Video + Marketing = il videomarketing

Attualmente, questa forma di marketing online, crea una forte relazione tra noi e il cliente e comunica chiaramente. Le statistiche confermano che ad oggi è la forma più efficace per rapportarsi con un il casto pubblico che è in rete e i risultati sono quasi immediati. Il contenuto di un racconto è il valore del tuo filmato, riduce la distanza tra te e la necessità di chi ricerca il suo sogno, la sua esigenza.

Quali forme possono prendere?

A seconda della strategia, delle risorse e delle idee, il videomarketing può assumere molte forme, ad esempio:

uno spot che presenta brevemente l’ambito operativo della società, presenta i suoi dipendenti; può essere trattato come spot pubblicitario o sostituto di una presentazione noiosa su conferenze ed eventi. Può diventare un buon strumento di branding se utilizzato dai dipartimenti delle risorse umane (HR) per parlare ai dipendenti dell’ambiente imprenditoriale locale o nel caso di un maggiore reclutamento, qualsiasi categoria essi appartengano.
Interviste in cui è possibile presentare le opinioni dei dipendenti sulla propria azienda. Chi non migliorerà la qualità dei tuoi servizi se sono direttamente connesse con la tua azienda ed esprimono pensieri su di essa?
Blog di video aziendali (webinar), che consistono in corsi di formazione online e conferenze pensate per potenziali clienti, distributori o dipendenti, che forniscono conoscenze tecniche in modo accessibile e pittoresco.

Un video non è necessariamente uno sport per pochi, possono essere realizzati anche per il settore delle PMI. Ogni azienda ha qualcosa da raccontare, condividere. Il video mette in immagini, parole e suoni i pensieri e le necessità che ogniuno di noi vorrebbe esprimere.

Justyna Smolarczyk – junior account executive”>Justyna Smolarczyk – junior account
Fabio Flaminio – Art director